Batterie per sigarette elettroniche: 18650 e 21700

Le batterie 18650 sono dei particolari modelli di batteria per la sigaretta elettronica, utilizzate per box che necessitano di una grande quantità di energia elettrica ad alto voltaggio. Alcune batterie hanno un'autonomia estremamente lunga, mentre altre hanno dei tassi di consumo piuttosto elevati. Molto dipende dalla tipologia e dalla modalità di svapo. 

Le batterie 18650 sono batterie al litio a 3.7 volt, che possono essere ricaricate e all'occorrenza sono compatibili anche con altri dispositivi elettronici.

Le batterie ad alto consumo sono tra le più ricercate per i vaporizzatori, e per scegliere quelle più indicate bisogna analizzare una serie di fattori tra cui la capacità di ricarica, il voltaggio e molti altri elementi.

Le sigarette elettroniche necessitano di batterie capaci di garantire sicurezza, stabilità, capacità e una buona dose di ricarica.

Volendo elencare con precisione i parametri per scegliere una batteria 18650 si possono menzionare:

  • l'alta capacità di ricarica,
  • l'alta velocità di ricarica,
  • l'alto voltaggio e la capacità di utilizzo e resistenza ad una temperatura bassa.

Una buona batteria dovrebbe essere in grado di durare almeno un anno, ed un'altra variante è rappresentata dal prezzo. Naturalmente non vale la pena risparmiare pochi euro, se bisogna sostituire la batteria continuamente.

Analizzando il panorama delle batterie per sigarette elettroniche possiamo individuarne alcune molto consigliate.

Una batteria di ottimo livello è la Sony US18650 VTC5, con una capacità di 2600 mAh e 30A supportate.

Questa batteria è usata soprattutto per il vaping con dispositivi sub ohm. Chiudiamo con l'AW IMR , con una capacità di ricarica di 3000 mAh e 20A supportate, indicata per l'utilizzo con mod box per creare grossi nuvoloni.

Garantisce un lungo utilizzo ed una ricarica richiesta molto inferiore rispetto agli altri modelli.

Che tipo di durata della batteria puoi aspettarti?

È quasi impossibile prevedere con precisione la durata della batteria perché dipende da:

  • come usi il tuo dispositivo
  • come carichi e mantieni il tuo dispositivo
  • su singole dimensioni e marche di batterie
  • il voltaggio o il wattaggio che utilizzi (solo batterie a voltaggio / wattaggio variabile)
  • la bobina che stai usando nel tuo serbatoio.

Ad esempio, una batteria durerà molto più a lungo per qualcuno che effettua brevi trascinamenti rispetto a qualcuno che effettua trascinamenti molto lunghi.

Se mantieni il tuo dispositivo meglio, la batteria durerà più a lungo tra una ricarica e l'altra. E se usi una bobina a resistenza inferiore, avrai più potenza e quindi la batteria non durerà a lungo. Per le mod di tensione / wattaggio variabili, l'enorme gamma di impostazioni possibili rende praticamente impossibile stimare per quanti sbuffi sarai in grado di usarlo tra una carica e l'altra. C'è una differenza così grande tra lo svapo a 20 W e lo svapo a 80 W che la variazione del numero di sbuffi sarebbe enorme.

Tuttavia, puoi tranquillamente presumere che sarai in grado di svapare per un'intera giornata con una singola carica di qualsiasi moderno mod box a potenza variabile, e di più per batterie di maggiore capacità.

Come massimizzare la durata della batteria

  1. Carica iniziale: dare alla batteria una buona prima carica quando la si riceve. La maggior parte delle batterie Vape sono batterie agli ioni di litio e non possono essere sovraccaricate. Tuttavia, una buona carica iniziale condiziona la batteria e contribuisce a garantirne una maggiore durata.
  2. Conservazione: conservare la batteria in un luogo fresco e buio, soprattutto se la si ripone per un lungo periodo di tempo. Se prevedi di conservare la batteria per un lungo periodo, cerca di assicurarti che abbia una carica almeno del 40%. Alcuni siti consigliano di caricare completamente le batterie prima di riporle.
  3. Carica prima dello scaricamento completo: Prova a ricaricare la batteria prima che sia completamente scarica, dovresti migliorarne la durata. Con i dispositivi a wattaggio variabile, svapare a wattaggi molto alti (vicini al massimo sul tuo dispositivo) metterà sotto pressione la batteria se è quasi scarica, quindi questo è un altro motivo per ricaricare prima piuttosto che dopo, se possibile.
  4. Spegnere quando non si utilizza: particolarmente importante se si trasporta la batteria in una borsa o in tasca, poiché sedersi su di essa può causare lo sfrigolio della sigaretta. Questo non solo scarica la batteria, ma potrebbe anche rovinare la bobina.
  5. Utilizzare una custodia per proteggere la batteria: le batterie possono essere sbattute e raccogliere lanugine nelle tasche. Per la migliore cura possibile, trasporta la batteria in una custodia per vaporizzatore. Puoi vedere esempi di custodie da viaggio nella nostra pagina degli accessori per sigarette elettroniche. Se stai trasportando una batteria separata per una mod, è molto importante tenerla in una custodia di plastica in modo che non tocchi qualcosa di metallico in tasca e causi un cortocircuito.

Perchè le batterie per la sigaretta elettronica esplodono

Le batterie agli ioni di litio sono molto efficaci nel produrre energia nonostante le loro piccole dimensioni. Sfortunatamente, le proprietà e le sostanze chimiche utilizzate in una batteria agli ioni di litio significano anche che qualsiasi batteria agli ioni di litio ha il potenziale per esplodere. All'interno di una batteria al litio sono contenuti litio, sodio, potassio e altri elementi altamente infiammabili e volatili.

Quando una cella si surriscalda, può provocare una reazione a catena che può causare il gonfiore della batteria o esplosioni. Tuttavia, le esplosioni possono essere causate dal surriscaldamento della batteria. 

Questo evento può essere causato da un difetto, come un cortocircuito o un isolamento inadeguato tra le celle della batteria o da un uso improprio.

Se c'è un cortocircuito all'interno della batteria, questo fa passare la corrente, che produce calore e danneggia l'isolamento, aggravando così il problema. Dopo che la batteria raggiunge una certa temperatura, questo guasto non può essere interrotto e la batteria potrebbe entrare in "fuga termica" ed esplodere o emettere gas caldo.

Di nuovo, però, è importante sottolineare che questo è un evento molto raro, soprattutto se usi la batteria in sicurezza. La maggior parte delle batterie standard per vaporizzatori agli ioni di litio sono state progettate con protezione da sovraccarico. Questo rileva quando viene spinta troppa tensione nella batteria e quindi impedisce alla batteria di accettare ulteriore carica. Per verificare se una batteria ha una protezione da sovraccarico, la ricarichiamo utilizzando una tensione superiore a quella che la batteria è progettata per sopportare. (Per motivi di sicurezza, lo facciamo in un ambiente a prova di fuoco.)

Come protezione aggiuntiva, c'è un sistema di fusione incorporato nella batteria che è progettato per bruciare in caso di scaricamento eccessivo della batteria e un circuito dietro i pulsanti che limita il tempo di attivazione della batteria in qualsiasi momento.

Per mantenere in sicurezza le batterie e capire come preventire esplosioni e mantenerle più sane possibili, leggi questa guida alle batterie per sigarette elettroniche che abbiamo scritto per te.

Batterie 18650

Finora, le batterie 18650 sono le specifiche più comuni adottate dai nostri dispositivi di svapo. Le batterie 18650 hanno una lunga storia per dimostrare la loro durata, affidabilità e praticità, ma la premessa è che è necessario acquistare queste batterie in canali affidabili, o direttamente sul nostro shop online. Le dimensioni ideali e la capacità ragionevole sono i motivi principali per cui le batterie 18650 sono accolte dai dispositivi più vaping. Può essere necessario avere una, due o tre batterie per far funzionare la tua e-cig, che dipende dal requisito di alimentazione dal dispositivo specifico.

Batterie 20700

Invece le batterie 20700 hanno una capacità di alimentazione maggiore di quelle 18650. Le batterie 20700 possono prendere più tempo per caricarsi e consentire al dispositivo di avere un'uscita di tensione più elevata. Non solo, le potenti batterie 20700 sono adatte anche per molti altri utensili elettrici, anche per i veicoli. Tuttavia, poiché la dimensione delle 20700 batterie sarà maggiore, è necessario considerare l'adattabilità alla tua sigaretta prima dell'acquisto.

Quanto tempo richiede una batteria per sigarette elettroniche per caricarsi?

Quanto tempo impiegano le batterie per lo svapo a caricarsi dipendono da vari fattori e dallo stato in cui è la batteria prima di essere ricaricata.

Il primo fattore da calcolare è la capacità della batteria, maggiore è la capacità della batteria, più tempo ci vorrà per una carica completa. In secondo luogo, il caricabatterie che adotti influirà in modo significativo sulla durata della ricarica. Al giorno d'oggi ci sono molti caricabatterie o anche le mod sul mercato hanno la capacità di ricarica rapida, quindi in questo modo, potresti risparmiare un sacco di tempo per ricaricare.

Tuttavia, alcuni dispositivi richiedono quasi 2 ore per completare la ricarica, in particolare il dispositivo di grandi dimensioni. In terzo luogo, le condizioni di salute della batteria sono importanti. Se in qualche modo non riesci a mantenere la batteria in modo corretto, il tempo di ricarica si allungherà e la durate per la completa carica sarà più breve. 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Differenza tra IQOS e Sigaretta Elettronica

Differenza tra IQOS e Sigaretta Elettronica

CONFRONTO TRA IQOS E SIGARETTA ELETTRONICA IQOS è un dispositivo che scalda tabacco senza combustione, la sigaretta elettronica vaporizza un liquido con gusto personalizzato con o senza nicotina, entrambi, dispositivi elettronici quindi che necessitano di ricarica elettrica per funzionare. Come detto in precedenza la prima differenza fra Iqos e le sigarette elettroniche sono le materie prime. Nella sigaretta elettronica viene utilizzato un liquido scelto in base ai propri gusti personali con dosaggi di nicotina variabili, Iqos invece scalda uno stick di tabacco leggi di più
Cos'è il dry burn e come farlo?

Cos'è il dry burn e come farlo?

Il Dry Burn Il dry burn è una specifica operazione utilizzata dai vapers per prolungare la durata della resistenza, consiste nell’attivare la coil ed eliminare le incrostazioni di liquido che si creano durante le sessioni di svapo. Quando il liquido si raffredda si deposita sulla coil, creando un residuo caramellato che nel tempo può cambiare il sapore del tuo liquido. Questa procedura viene perciò sempre fatta ad ogni cambio di cotone in modo da avere una coil pulita come se fosse nuova. leggi di più
Glossario sulla sigaretta elettronica. Termini e abbreviazioni nello Svapo

Glossario sulla sigaretta elettronica. Termini e abbreviazioni nello Svapo

Glossario sullo SVAPO Un elenco in continuo aggiornamento di termini, definizioni e abbreviazioni utilizzate nel mondo della sigaretta elettronica.   leggi di più
Guida alle batterie per sigarette elettroniche - 2020

Guida alle batterie per sigarette elettroniche - 2020

Sebbene ci siano disponibili diverse dimensioni di batterie, le 18650 sono una delle batterie più utilizzate nelle sigarette elettroniche, anche se ultimamente stanno prendendo piede il formato 21700. Quando la durata delle batterie inizia ad essere sempre più breve, è il classico campanello di allarme che ci avverte che la batteria deve essere sostituita, cosa non possibile con una sigaretta elettronica con batteria integrata.  leggi di più
Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto per il confronto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

È vietata la vendita ai minori di anni diciotto di sigarette elettroniche con presenza di nicotina (Ordinanza Ministero della Salute 26 giugno 2013 - GU Serie Generale n.176 del 29-7-2013): accedendo a questo sito dichiari di essere maggiorenne e di non utilizzare il Sito ed il materiale in esso contenuto per scopi illeciti o comunque contrari alle vigenti norme.